eventi

CAMERE DI COMMERCIO del FRIULI VENEZIA GIULIA
Guida dei vini 2003
Marta Marzotto madrina della manifestazione


 Salvador impegnato in un test

Mercoledì 2 ottobre verrà presentata a Palazzo De Bassa la seconda edizione della Guida ai vini del Friuli-Venezia Giulia 2003 edita dalle Camere di Commercio di Gorizia Pordenone Trieste e Udine con la collaborazione dell'Ersa (nella foto la conferenza stampa di presentazione della GUIDA). La guida è la sintesi di una lunga attività di selezione dei migliori vini a Doc e Docg che obbedisce a un rigido regolamento: 85 esperti tra enologi sommeliers e assaggiatori suddivisi in 15 Commissioni hanno valutato in modo rigorosamente anonimo 709 campioni di vino non una ma due volte fino raggiungere circa 100 sedute di degustazione. Le Commissioni (nelle foto di claudio fabbro) hanno seguito il metodo sensoriale "Union International des Oenologues" (Unione Internazionale degli enologi) e hanno quindi espresso i loro giudizi in base a una valutazione che va da 78 a 100 centesimi. Le aziende presenti in Guida sono 162 sparse su tutto il territorio regionale (97 della provincia di Udine 36 di Gorizia 23 di Pordenone e 6 di Trieste) e i vini sono 576. Novità di quest'anno è l'inserimento in appendice dei migliori vini a Igt (indicazione geografica tipica) e "Vini da tavola" degustati nell'ambito della manifestazione organizzata dall'Ersa "Selezione Grandi vini Noè" di Gradisca. Sarà Marta Marzotto la madrina d'eccezione alla cerimonia di presentazione affiancata da quattro bellezze della regione: Federica Da Ros titolo regionale di Miss Italia Friuli Venezia Giulia per Udine Debora Milotti Miss Sorriso Friuli V.G. per Gorizia Alexia Otti Miss Bellezza Friuli Venezia Giulia per Trieste e Alessandra Polegato Miss Pordenone.

Fabbro e Turco

La Guida sarà in vendita nelle edicole dal 3 ottobre e fino al 13 ottobre.

 vini della regione: 162 aziende nella nuova guida
GUIDA VINI FRIULI 2003 CCIAA

Realizzata dalle quattro Camere di commercio sarà presentata a Gorizia. Sono 576 le marche presenti

Una chiave per aprire le cantine delle migliori aziende produttrici dei vini friulani. Ma anche una chiave per aprire le porte dell'Europa alla tradizione e alla cultura friulana.
la Guida ai vini del Friuli Venezia Giulia pubblicata dalle 4 camere di commercio della Regione con la collaborazione dell'Ersa in tre lingue (oltre all'italiano c'è anche l'inglese e il tedesco) e destinata a diventare un prezioso punto di riferimento non solo per i cultori di enologia ma anche per migliaia di appassionati.
Obiettivo del volumetto che verrà presentato domani a Gorizia a Palazzo De Bassa è quello di promuovere il vino friulano giudicato con competenza e con criteri assolutamente imparziali da una serie di esperti.
La Guida è la sintesi di una lunga attività di selezione dei migliori vini a Doc e Docg che obbedisce ad un rigido regolamento: 85 esperti tra enologi sommelier e assaggiatori suddivisi in 15 commissioni hanno valutato in modo rigorosamente anonimo 709 campioni di vino non una ma due volte fino a raggiungere circa 100 sedute di degustazione. Le commissioni hanno seguito il metodo sensoriale dell'"Union international des Oenologues" (Unione internazionale degli enologi) ed hanno quindi espresso i loro giudizi in base ad una valutazione che va da 78 a 100 centesimi. Le aziende presenti presenti nella Guida sono 162 sparse su tutto il territorio regionale (97 della provincia di Udine 36 di Gorizia 23 di Pordenone e 6 di Trieste) e i vini sono 576.
Novità di quest'anno è l'inserimento in appendice dei migliori vini a Indicazione Geografica Tipica a "Vini da Tavola" degustati nell'ambito della manifestazione. organizzata dall'Ersa "Selezione Grandi vini Noè" di Gradisca.
La grande avventura della Guida l'unica in Italia curata dalle Camere di Commercio era iniziata due anni fa con una settantina di aziende friulane. Lo scorso anno poi era nata la Guida Regionale con la compartecipazione dei quattro Enti camerali cui poi quest'anno si è aggiunta l' Ersa.
Il meccanismo di partecipazione è semplice ma il regolamento è molto rigoroso. Le aziende avanzano la propria candidatura ad essere visitate dall'equipe di assaggiatori qualificati. Per partecipare alla selezione è necessario che le aziende producano un certo numero di bottiglie.
Il passo successivo della procedura prevede il prelievo dei campioni di vino dalle cantine. Gli assaggi vengono poi portati alla camera di Commercio di Udine dove sono stati identificati con un numero e resi anonimi. A questo punto la curiosità. Nella sede dell'Ente camerale friulano infatti sono state allestite due "camere di degustazione" dove una serie di qualificati esperti hanno provveduto a giudicare i vini inserendoli in una graduatoria che prevede tre distinti livelli di valutazione contraddistinti dalle stelle. Dieci sono quest'anno le aziende vinicole della regione che per i loro vini hanno ottenuto le tanto agognate tre stelle.
Dieci aziende sulle 162 presenti: un dato significativo questo che dimostra il severo criterio di giudizio utilizzato dagli esaminatori. Un criterio rigoroso che aumenta la qualità della Guida nella quale sono stati inclusi 576 campioni dei 709 presentatisi a giudizio.

(da IL MESSAGGERO VENETO /Friuli/ 01.10.2002)